WWDC 2014: Apple presenta iOS 8

Standard

promo_ios8Il Keynote di apertura del WWDC 2014 ha visto come protagonisti iOS 8 ed il nuovo OS X Yosemite.
Parlando di iOS 8, il nuovo sistema operativo mantiene la grafica di iOS 7, ma nonostante ciò porta con sè davvero tante novità, osserviamole più da vicino.

Notification Center
Il nuovo Centro Notifiche perde il tab “Perse”, e integra ora i widget, che potranno essere finalmente inseriti dagli sviluppatori nelle proprie applicazioni, e ci verranno proposti successivamente nel Notification Center.
Inoltre, un’altra grande e comoda novità è la possibilità di interagire con le notifiche, come ad esempio rispondere rapidamente ad un messaggio, condividere un post di Facebook, rilanciare un’offerta su eBay e tanto altro.

Chiamate ed SMS
Ora, grazie ad iOS 8, l’ecosistema Apple diventa qualcosa di ancora più grande e soprattutto più unito. Sarà possibile addirittura rispondere ad una chiamata dall’iPad o dal Mac, così come rispondere o inviare un SMS. Cose fino a poco tempo fa impensabili tra poco saranno la normalità.

Instant Hotspot
Grazie a questa nuova funzione iPad e Mac riconosceranno automaticamente l’iPhone nelle vicinanze e sarà possibile creare l’hotspot automaticamente, mostrando anche la ricezione della Rete Cellulare dalla barra di stato del Mac.

Continuity

hero Le novità di cui ho parlato poco sopra, quali Chiamate ed SMS, e Instant Hotspot fanno parte del pacchetto Continuity, che come lascia intuire il nome permette di continuare il lavoro senza interruzioni.
Ci permetterà, ad esempio, di iniziare a scrivere una mail sull’iPad e continuarla sul Mac semplicemente aprendo la stessa applicazione.

iCloud Drive
iCloud si aggiorna e migliora! ora infatti non sarà più soltanto uno spazio astratto dove Apple salverà i nostri backup, ma oltre a ciò, sarà più simile a Dropbox, ci permetterà infatti di copiare al suo interno qualsiasi file, insomma iCloud diventa Drive.

Messaggi e QuickType

ios-8-quicktype-vs-swype-580-100L’applicazione Messaggi integra ora tantissime novità, come ad esempio il Tap to Talk, ovvero il “tocca per parlare”, una funzione simile a quella implementata su Whatsapp, che prevede l’invio di messaggi vocali in iMessage. Grande novità da lato tastiere dove troviamo QuickType, la funzione nascosta scovata già anni fa in iOS 5 diventa ora realtà e ci permette di scrivere molto più rapidamente grazie alla predizione del testo, non solo in Messaggi ma in qualsiasi applicazione che utilizza la tastiera.
Le novità per la tastiera non finiscono qui, Apple si apre infatti agli sviluppatori e permette loro di creare tastiere, che potranno essere quindi personalizzate e installate come una semplice app direttamente dall’App Store.

Family Sharing

heroFoto, musica o qualunque app potranno ora essere condivisi in famiglia.
Grande passo in avanti per i genitori che potranno addirittura conoscere la posizione dei proprio figli e decidere se acquistare o meno un’applicazione ad un membro della famiglia tramite la propria Carta di Credito.

App Store
Le applicazioni potranno ora essere vendute in bundle, che permetteranno gli acquirenti di ricevere sconti comprando a pacchetti, ed inoltre ogni applicazione tra le anteprime avranno anche un video che meglio farà capire la qualità dell’applicazione, così da non permettere acquisti sbagliati.

Altre funzioni

HealthKit-HomeKitLe novità di iOS 8 son davvero tante che è praticamente impossibile citarle tutte, bisognerà infatti attendere ancora un po’ per poterle apprezzare con mano. Ricordiamo il comando vocale “Hey Siri”, che richiamerà Siri se connessi all’alimentazione o ancora il riconoscimento dei brani di Shazam sempre attraverso Siri. Il Touch ID aperto agli sviluppatori, che potranno quindi implementarlo nelle proprie applicazioni e rendere più sicure che mai. Health, che si prenderà cura di noi, e che probabilmente nasconde il tanto atteso iWatch.

Concludendo, Apple con iOS 8 è diventata Open come mai finora aveva fatto, ha capito che era necessario offrire qualcosa di più e l’ha fatto con tante funzioni, ma soprattutto passando ora la palla agli sviluppatori che dovranno essere in grado di fare mosse giuste, solo così Apple potrà vincere la partita.
La versione finale di iOS 8 è attesa in Autunno, e noi non vediamo l’ora che arrivi, intanto godiamoci l’estate, insieme anche alle sue beta.


Warning: array_key_exists() expects parameter 2 to be array, null given in /membri/eyeapple/wp-content/themes/icy/lib/core.php on line 697

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /membri/eyeapple/wp-content/themes/icy/lib/core.php on line 761